Attività per i primi giorni di scuola primaria

Share

Ecco una serie di attività da proporre nei primi giorni di scuola, per cominciare bene l’anno scolastico!

Queste attività sono molto importanti per permettere agli alunni di conoscersi (o ri-conoscersi) fra loro e danno anche all’insegnante delle preziose informazioni. Non sono dei “perditempo” o dei “giochetti”, ma gettano le basi per costruire un buon gruppo classe e trovare la giusta sintonia.

Trova la coppia

Prepariamo tanti nastrini quanti sono gli alunni, tagliamoli a coppie di lunghezze diverse. Facciamo pescare casualmente un nastro a ciascun bambino e poi chiediamo di trovare il compagno con il nastro della stessa lunghezza del proprio! Se i bambini sono dispari, prepariamo un nastro anche per noi.

Una volta formate le coppie si può proporre il…

…gioco dell’intervista

Se i bambini già leggono e scrivono, consegniamo un foglietto con qualche domanda generica da porre al compagno (scrivete voi le domande che meglio si adattano al livello dei bambini; se avete affrontato l’intervista come argomento nell’anno precedente, chiedete agli alunni di scrivere le domande). Le coppie si intervistano a vicenda e poi ciascuno presenta il proprio compagno alla classe.

Se i bambini sono in prima e non leggono ancora…

…gioco della palla

Chiediamo ai bambini di sedersi in cerchio, prendiamo una palla e diciamo il nostro nome e qualcosa su di noi. Lanciamo la palla a un bambino e chiediamo di dire il nome e qualcosa su di sé. Via così fino a che tutti i bambini hanno parlato. Si può anche scegliere un unico tema (colore o cibo preferito, animale domestico, ecc).

Il gomitolo

La stessa attività si può svolgere creando una rete di intrecci con un gomitolo. Con i bambini riflettiamo sul fatto che il nostro lavoro durante l’anno dovrà essere di squadra. Avviare una discussione sul tema.

Due verità e un desiderio

Per conoscerci meglio e rendere il gruppo più unito, chiediamo a turno (in cerchio) di dire in ordine casuale due fatti veri e un desiderio. Gli altri tenteranno poi di indovinare (per alzata di mano) quale è il desiderio.

Il gioco della sedia…condivisa

Creiamo un cerchio di sedie, avviamo la musica, spieghiamo che quando la musica si fermerà ognuno dovrà sedersi su una sedia. Togliamo una sedia. Chi rimane senza sedia non è escluso, ma deve trovare un compagno con cui sedere sulla stessa sedia. Il gioco rafforza la collaborazione fra gli studenti, che devono accettarsi l’un l’altro per avere successo.

La catena dei talenti

Distribuiamo delle strisce di carta e chiediamo agli studenti di scrivere cinque cose in cui sono bravi (talenti). Per ottenere un effetto migliore consegna cinque strisce di carta di diverso colore a ciascuno. Quindi chiediamo a ciascun studente di creare una mini catena collegando insieme le strisce chiuse ad anello. Quando gli studenti completano le loro mini catene, usiamo delle strisce di carta aggiuntive per collegare le mini catene insieme e creare una catena lunga. Invitiamo gli studenti a sorreggere la catena in crescita mentre colleghiamo i pezzi. Una volta costruita e collegata l’intera catena, avviamo una discussione su ciò che la catena dimostra: ad esempio, tutti gli studenti hanno talenti; insieme, gli studenti hanno molti talenti; se lavorano insieme, i compagni di classe possono realizzare qualsiasi cosa; la classe è più forte quando gli studenti lavorano insieme, rispetto a quando i singoli studenti lavorano da soli. Appendiamo la catena nella classe come promemoria per gli studenti dei talenti che possiedono e i vantaggi del lavoro di squadra.

Un “bacio” per tutti

Questa è un’attività molto carina, ma va contro alle regole che normalmente si devono rispettare a scuola in fatto di cibo, quindi informatevi prima dal dirigente o dall’insegnante responsabile.

Tutti gli studenti iniziano questa attività in una posizione seduta. L’insegnante darà le seguenti istruzioni, o altre simili:

Se hai viaggiato quest’estate, alzati.
Se hai un fratello, siediti.
Se sei il più giovane di tutti i bambini della tua famiglia, alzati in piedi.
Se possiedi un animale domestico, siediti.
Se hai una sorella, alzati.
Se la tua famiglia possiede un computer, siediti.
Se vivi in ​​un appartamento, alzati.
Se sei nella classe ____, alzati in piedi. (Riempi lo spazio vuoto con la tua classe, tutti gli studenti rimarranno in piedi).
Se sei stato baciato da qualcuno stamattina, siediti.

A questo punto dell’attività, date un bacio (di cioccolato) a tutti quelli che stanno in piedi e dite: “Abbiamo tutti bisogno di un bacio al giorno!”

Trova la mela: assegnare posti casuali giocando

Stampa o disegna delle mele stilizzate. Taglia ogni mela a zigzag, come un pezzo di puzzle. Metti una parte del puzzle su ogni banco. Man mano che i bambini entrano in classe, dai a ciascuno una metà di un puzzle di mela. I bambini trovano il loro banco facendo corrispondere il pezzo che hanno con quello sul banco. Potete scrivere un numero sul retro di ogni pezzo, così da poter individuare la mela corrispondente se un bambino ha difficoltà a trovare il suo posto. Questa attività vi permette di assegnare posti casuali ed evitare che si creino i soliti gruppi di “migliori amici”.

Un compito per casa

La maggior parte dei bambini è felice di tornare a scuola, sfruttate questa enfasi dando subito un compito (proporzionato alle attività dei primi giorni) breve e in cui possono facilmente tutti avere successo (portare qualcosa a scuola, chiedere ai nonni com’era il loro primo giorno di scuola, ecc…). In questo modo gli alunni saranno motivati a continuare ad impegnarsi (speriamo!) anche nei giorni successivi.

Ti è piaciuto questo articolo? Hai una domanda? Lascia un commento e/o iscriviti alla newsletter! Wink

Share
Precedente La disposizione dei banchi nella classe influenza l'apprendimento Successivo Come decorare l'aula per l'inizio della scuola

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.