Crea sito

I libri sensoriali: guardo, tocco, annuso… provo!

Share

I libri sensoriali sono piccole raccolte di materiali ed esercizi, indirizzati a bambini a partire dai 4-6 mesi (fino a 5-6 anni, a mio parere).

Richiamano le attività quotidiane e mirano a sviluppare i sensi e le abilità del bambino. I libri si possono realizzare seguendo le linee pedagogiche munariane e montessoriane, e rappresentano uno strumento attraverso il quale possiamo rispondere alla richiesta del bambino: “aiutami a fare da solo“, come amava affermare Maria Montessori.

Maestra Silvia materialeLe pagine sono di stoffa e i materiali utilizzati all’interno sono dei più svariati: diversi tipi di stoffe, ecopelle, fili, nastri, velcro, bottoni e… Chi più ne ha, più ne metta!

Io ne ho cuciti due finora, uno per Caterina, una bimba di 7 mesi; e uno per Viola, di 19 mesi. Il primo é pensato per sviluppare il tatto e l’olfatto; il secondo invece é più “concettuale”! Naturalmente ogni libro rispecchia gli interessi e l’età delle bambine.

Ecco quello per Caterina:

La prima pagina si guarda, si tocca e si ascolta: sotto alle figure si nasconde la carta dell’uovo di Pasqua, che sollecitata produce il caratteristico scricchiolio.

La seconda pagina è da esplorare: sotto alle “bolle” (carta pallinata da imballaggio) ci sono tre pesciolini, che si possono staccare e riattaccare nella posizione desiderata (grazie al velcro). Le nuvole sono in ecopelle, mentre il sole è realizzato con una stoffa zigrinata.

Le tre pagine seguenti sono realizzate con una velina rossa (come quella dei confetti!), che lascia intravedere e odorare le spezie.

Infine, una pagina per l’esplorazione tattile: un cartoncino ondulato, un pezzetto di velcro (la parte ruvida), un quadretto di stoffa plastificata rossa e un quadretto di stoffa scamosciata.

Il libro per Viola è più operativo:

A Viola piacciono molto i cellulari, quindi…ecco il suo personale telefono: tre buste nelle quali inserire le foto delle persone da “chiamare”, e uno schermo plastificato nel quale inserire il contatto!

Nella seconda pagina vengono ripetuti i tre numeri, ma associandoli a delle palline, come nel pallottoliere.

La terza pagina aiuta a far pratica nell’infilare i bottoncini nelle asole.

Le ultime due pagine hanno i nastrini come protagonisti: una bambina da pettinare (codini, trecce, …) e un “ricamo” da infilare e sfilare a piacimento.

 

Ti sono piaciuti i miei libri sensoriali? Lascia un commento! 😉

Ti è piaciuto questo articolo? Hai una domanda? Lascia un commento e/o iscriviti alla newsletter! Wink

Share

Pubblicato da Maestra Silvia

Blog personale di maestra Silvia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il blog di maestra Silvia è stato realizzato da Salvatore Noschese - L'AltroWeb | Accedi 🔒