Idee per l’accoglienza in prima!

Share

Ecco qualche idea per l’accoglienza dei piccoli in classe prima!

Prima di tutto: cosa è stato fatto per la continuità alla scuola dell’infanzia? Sicuramente è una buona idea cominciare da lì!

Per arricchire e personalizzare i percorsi della continuità ecco quattro proposte lette sul forum di Maestra Sabry:

  • Il classico e intramontabile tema del “trenino“:

Un trenino accoglienza classe primavagone per ogni bimbo con tre finestrelle: una per il nome, una per la foto di ciascun bimbo, nell’altra un bigliettino piegato con una frase scritta dai genitori o da chi sta con il bimbo il primo giorno di scuola (Ti auguro…; Spero che… ecc ecc). I bambini potranno rileggere la frase alla fine dell’anno (raccomandarsi con i genitori di scrivere in stampato maiuscolo!). Poi si attaccano al muro tutti i vagoni, formando il treno della classe, capitanato dal vagone-insegnanti.
Si possono stampare anche dei trenini in piccolo, da attaccare al banco e ogni bimbo scriverà il proprio nome, come segnaposto.

Ecco il file stampabile con treno e vagoni: trenino accoglienza classe prima

Poi si potrebbe raccontare la storia del Trenino Carduino e lavorare un po’ su quella (on line ce ne sono tante, anche animate su youtube, come la versione che ho messo qui sotto).


Quando verranno presentate le lettere in italiano si potrà riprendere il tema treno-locomotiva, con il classico “Arriva un carico di…”.

Sullo stesso stile del trenino con i vagoncini, c’è l’idea del “bruco“, che può essere costruito dai bambini, per esempio con palline di carta velina, assemblate con la colla vinavil.
Su youtube c’è la canzoncina della caccia al bruco, molto divertente.

E un meraviglioso racconto:

  • Re alfabeto e regina numerina.

lettere e numeriRe alfabeto ha perso le lettere del suo “libro delle storie” e chiede l’aiuto dei bambini per ritrovarle (piccola caccia alle lettere e ai numeri, che saranno nascosti nella classe).
I bambini raccolgono e riportano lettere e numeri ai regnanti (interpretati dagli insegnanti), vengono simbolicamente premiati (uno smile, un disegno, una pergamena, una coroncina da colorare…) e diventano cittadini d’onore del regno.

  • Mani-albero

autunno albero maniClassica idea dell’albero con le manine tinte di tempera che formano la chioma… Molto pasticciona, piace ai bambini, ma fa impazzire un po’ le maestre! Per avere un po’ più di calma in classe, si può fare il contorno della mano e poi farlo punteggiare o ritagliare.
Altrimenti, si possono stampare delle foglie su cartoncino verde (foglie in estate), far incollare la foto, scrivere il nome. Poi in autunno riprendere la cosa, ma con le foglie variopinte; in inverno le foglie cadono e le foto (confronto su come sono cambiati) si incollano sui fiocchi di neve, ecc… Così si genera il ciclo delle stagioni e i bambini possono osservare la propria crescita confrontando le fotografie…

Per concludere, qui c’è una storiella dei primi giorni di scuola nel mondo!

Invece qui ci sono tantissimi giochini che si possono fare alla lim, per passare il tempo e riempire i momenti morti!

Ti è piaciuto questo articolo? Hai una domanda? Lascia un commento e/o iscriviti alla newsletter! Wink

Share
Precedente Quiet book (libro sensoriale) per Ambra, 2 anni Successivo I tre porcellini - libro sensoriale per Gaia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.