Accoglienza: luoghi della città e fiabe dal mondo…

Share

Poniamo, per esempio, un progetto di continuità fra infanzia e primaria incentrato sui luoghi della città: scopriamo la piazza, la fontana, le persone e i simboli che caratterizzano questi posti.

I bambini della primaria realizzano dei grandi disegni (A3) da colorare insieme ai piccoli. I disegni vengono poi scomposti in puzzle e ricostruiti, sempre insieme ai piccoli dell’infanzia. Naturalmente questi grandi puzzle ricostruiti, e magari plastificati, accoglieranno i piccoli nella loro nuova classe della scuola primaria, l’anno successivo.

Partiamo da questi disegni per ricordare le storie che ne sono nate, per viaggiare un po’ con la fantasia, arricchendole di particolari magici…

Continuiamo a viaggiare, ogni giorno dell’anno, nelle fiabe, partendo da quelle vicino a noi, della tradizione popolare del paese, fino ad allargarci alle fiabe delle regioni italiane (partendo dalle radici culturali degli alunni presenti in classe), per raggiungere gli orizzonti lontani delle fiabe di tutte le culture del mondo (sempre a partire dal retroterra culturale dei bambini cosmopoliti che abbiamo in classe).

Come sostiene Graziella Favaro nel suo articolo Raccontare e raccontarsi (atti del convegno del V incontro nazionale dei centri interculturali), “La fiaba rappresenta infatti un genere narrativo universale che si ritrova nella tradizione orale di ciascun popolo e gruppo e che si tramanda da una generazione ad un’altra modificandosi e adattandosi via via ai cambiamenti di tempo e di spazio. Attraverso le fiabe possiamo allora scoprire le caratteristiche e le differenze che connotano un gruppo, un paese, un modo di vivere; entrare per un momento attraverso la suggestione e la magia della parola narrata nella vita quotidiana di un villaggio, di una terra e di un popolo.”

Ecco diversi spunti di fiabe dal mondo utili a sviluppare quelle competenze di cittadinanza ben descritte nelle nuove linee guida declinate dalla Commissione europea nel maggio 2018:

Suggerite le vostre fiabe popolari, le aggiungerò all’elenco!

Ti è piaciuto questo articolo? Hai una domanda? Lascia un commento e/o iscriviti alla newsletter! Wink

Share
Precedente Nuove competenze europee (Maggio 2018) Successivo Filastrocca per introdurre il momento della lettura

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.