C’è un compito adatto ad ogni età…

Share

Navigando il sito di una famiglia statunitense, flandersfamily.info,  ho rintracciato un post interessante che parla di faccende domestiche e compiti assegnati ai bambini, ovviamente secondo la loro età. La famiglia Flanders è decisamente numerosa (hanno abbastanza figli per formare una squadra di calcio!) e, per ovvie ragioni pratiche i genitori hanno fin da subito abituato i bambini a svolgere piccoli lavoretti. Tuttavia, insegnare delle “competenze”, delle skills, è tipico della cultura statunitense. Un po’ meno comune è nella cultura italiana…vedendo la lista sono certa che tanti penseranno: “Nooo…poverino, non farò mai fare una cosa del genere al mio bambino!”.

Il rischio di crescere figli mammoni e futuri bamboccioni è alto! 😀 😛

Vediamo cosa pensa la famiglia Flanders, ecco un estratto:

Insegnare al vostro bambino a fare qualsiasi lavoretto inizialmente può richiedere più tempo rispetto a quando lo si fa da soli. Alcuni bambini hanno bisogno di più controllo rispetto altri, per un periodo di tempo più lungo, prima di poter completare il lavoretto in modo corretto. Ma cercare di stimolare il bambino, piuttosto che essere dei sergenti istruttori, allena i vostri figli a fare il loro lavoro e farlo bene.

Bisogna anche ricordare che lavorando fianco a fianco – o almeno nello stesso angolo della casa o del giardino – rafforza l’affiatamento e la complicità con il bambino. Può essere utile anche mettere una musica vivace durante il lavoro (per esempio, Yakity-Yak): i bambini svolgono le faccende in molto più rapidamente!

Io ho tradotto e adattato i compiti proposti, eccoli qui sotto! Buon lavoro e…have a fun! 😉

lavoretti

Ti è piaciuto questo articolo? Hai una domanda? Lascia un commento e/o iscriviti alla newsletter! Wink

Share
Precedente Giochi per l'estate: cartone e fantasia! Successivo Obiettivi di apprendimento per la classe terza: TUTTE LE DISCIPLINE (primaria)

Lascia un commento

*