Punti di vista (geografia): un’esperienza di tutoring

Share

La scorsa settimana abbiamo diviso la classe in due gruppi, per poter affrontare con più accuratezza il discorso “destra/sinistra relativa”. Il concetto è piuttosto complesso per bambini di 7 anni (ancora tendenti all’egocentrismo, a considerare solo il proprio punto di vista), ma può aiutarli a sviluppare un po’ di relatività nel pensiero.

I due gruppi si sono dedicati ciascuno ad una attività diversa: uno a rappresentare visivamente l’aula da due punti di vista diversi; l’altro a rappresentare due immagini sul quaderno e a sperimentare cambi di prospettiva (girando il quaderno!).

Oggi abbiamo voluto concludere queste due attività chiedendo ai bambini di farsi rispettivamente da tutor (vedi: tutoring nella didattica).

A turno, i bambini di un gruppo hanno fatto da “maestri” ai bambini dell’altro gruppo (lavoro a coppie), poi viceversa. Questo ci ha dato modo anche di sperimentare le buone pratiche del mutuo aiuto in classe.

Ti è piaciuto questo articolo? Hai una domanda? Lascia un commento e/o iscriviti alla newsletter! Wink

Share

Lascia un commento

*