Trucchi per…regolare il volume della voce e rispettare il turno di parola.

Share

Continuo a pensare strategie per mantenere un clima piacevole nella mia seconda, riducendo la confusione dei momenti “vuoti” (inizio mattinata, cambio dell’ora, cambio aula…) e disciplinando il turno di parola durante i momenti di lezione.

Ho avuto, per questo, due idee: il fonometro e un pupazzetto, “Dante, il puffo parlante”!

Il fonometro è un programma (nello specifico, si tratta di “DSP per Scheda Audio”) che ho installato nel computer della LIM e che sfrutto al minimo delle sue potenzialità. In sostanza, mi serve solo per far vedere ai bambini che lo spettrogramma (per dirla semplice, le onde della voce) sale all’aumentare del volume del rumore in classe.

Inizialmente i bambini lo hanno spontaneamente provato, con versolini e urletti (come quando fanno i piccolini quando sentono per la prima volta l’eco della loro voce). Poi, una volta calmati, si sono abituati a vedere la “finestrella” del rumore in un angolino della LIM e cercavano di controllarla. Quando chiedevo di fare silenzio dicevo loro “proviamo a fare una linea piatta”. Direi che nella prima giornata di sperimentazione ha funzionato. Vedremo il proseguo.

La seconda novità che ho introdotto è stata graditissima ai bambini: Dante, il puffo parlante.

Foto0039

 

Si tratta di un pupazzetto che ho già usato anni fa, in una classe prima. Il nome infatti, lo deve al fatto che in quella occasione la regola era che: parlava solo il bambino che aveva Dante fra le mani (e che, dunque, aveva alzato la mano e atteso il turno di parola).

In questa occasione ho esteso i “poteri” di Dante: lo può tenere sul banco il bambino (o il gruppo di bambini, dato che la classe è disposta sempre a gruppi) che ha rispettato le regole.

Dante è un premio molto ambito e durante i primi giorni ha riscosso gli effetti desiderati! Spero che l’entusiasmo non cali troppo presto!

Ti è piaciuto questo articolo? Hai una domanda? Lascia un commento e/o iscriviti alla newsletter! Wink

Share

Lascia un commento

*